L’Associazione Volontari Italiani del Sangue

Presentazione

AVIS è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche.

Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Identità

Oggi è la più grande organizzazione di volontariato del sangue italiana che, grazie ai suoi associati, riesce a garantire circa l’80% del fabbisogno nazionale di sangue. Nel complesso, AVIS può contare su oltre 1.300.000 soci, che ogni anno contribuiscono alla raccolta di oltre 2.000.000 di unità di sangue e suoi derivati.

AVIS è presente su tutto il territorio nazionale con oltre 3.400 sedi (numero che comprende anche 19 sedi fondate in Svizzera da emigranti italiani negli anni Sessanta).

Molto impegno è riservato alla promozione della solidarietà, della cittadinanza attiva e degli stili di vita sani e corretti; a queste attività si aggiunge anche il sostegno alla ricerca scientifica e la partecipazione a progetti di cooperazione internazionale.

Nel conseguimento di tutti questi obiettivi, AVIS può contare sulla collaborazione delle più importanti e prestigiose istituzioni nazionali e di soggetti privati con cui ha stipulato accordi di collaborazione e protocolli d’intesa.

Avis Cavallino-Treporti

Da quasi 50 anni l’Avis è presente anche a Cavallino-Treporti. La sezione nasce il 15 novembre 1968 da una costola dell’Associazione jesolana, per volontà di un gruppo di 21 amici. Il primo consiglio direttivo era composto dallo storico presidente Sergio Lazzarini, Sergio Bardella e Gianfranco Casazza. Lazzarini restò in carica fino al 1990 e divenne in seguito presidente onorario fino alla sua scomparsa. Ora, giustamente, la sezione porta il suo nome.

La carica di presidente in seguito passò a due giovani signore, Lorenza Lazzarini e Antonella Vianello (una rarità per l’Avis), e dal 2010 al 2017 a Roberto Michieli; attuale presidente è Paolo Pavanello che, eletto nel 2017, resterà in carica con il nuovo consiglio direttivo fino al 2021.

Dal 1968 ad oggi, l’Avis comunale di Cavallino-Treporti è passata dagli iniziali 21 iscritti agli oltre 300, dalle 50 alle quasi 400 donazioni effettuate ogni anno dai soci, diventando una delle associazioni di riferimento del nostro Comune. Nel 2016 si sono aggiunti 30 nuovi donatori.

Il Direttivo 2017/2021

Al Consiglio Direttivo comunale spettano tutti i poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, fatti salvi quelli espressamente riservati, per legge o per statuto, all’Assemblea Comunale degli Associati, nonché l’attuazione e l’esecuzione delle delibere di quest’ultima e l’esercizio di ogni altra facoltà ritenuta necessaria, utile od opportuna per il raggiungimento dei fini statutari.
Art. 9.13, Statuto dell’Associazione

Consiglieri

  • Begotti Sandra (Tesoriere)
  • Bozzato Gabriello “Berto”
  • Esposito Emanuele (Vice presidente vicario)
  • Michieli Roberto (Vice presidente)
  • Pavanello Paolo (Presidente)
  • Sartorato Chiara (Segretaria)
  • Valentini Selina

Collegio dei Sindaci

  • Nardin Marilena
  • Senigaglia Ottavio “Tai”
  • Smerghetto Ilenia
Close
Go top