Anche quest’anno, il 14 giugno, si terrà la Giornata mondiale del Donatore di sangue. Per l’occasione, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) lancia lo slogan “every blood donor is a hero”, “ogni donatore di sangue è un eroe”.

La giornata sarà caratterizzata da eventi in tutto il mondo volti ad aumentare la consapevolezza della necessità di sangue sicuro e derivati del sangue, ma sarà anche, com’è doveroso, l’occasione per ringraziare tutti i donatori volontari per un dono che ogni anno salva milioni di vite umane.

Sono 62 i Paesi le cui scorte di sangue nazionale sono basate al 100% su donazione volontaria non retribuita; tuttavia, ancora 40 Paesi dipendono da donatori familiari o donatori retribuiti. In queste regioni del Pianeta, Stati Uniti compresi, meno del 25% delle scorte di sangue proviene da donatori volontari e non retribuite. L’obiettivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è che tutti i Paesi possano coprire interamente il loro fabbisogno basandosi sui donatori volontari entro il 2020.

Il tema della Giornata mondiale del Donatore cambia ogni anno. Nel 2011, la Torino dei 150 anni dell’Unità d’Italia è stata cornice preziosa dell’evento italiano. Anche la Mole Antonelliana, per l’occasione, si è tinta di rosso.

Per altre informazioni, è possibile visitare il sito (in inglese) http://www.who.int/worldblooddonorday/en/

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Go top